Quando morire conviene

Forbes, la rivista statunitense di economia e finanza, ha pubblicato la lista dei deceduti che fanno guadagnare dopo la morte. Al primo posto c’è Michael Jackson, con 825 milioni di dollari, per lo più derivanti dalla cessione del 50% del catalogo musicale Sony/ATV che il Re del Pop aveva acquistato nel 1985 per 47,5 milioni (che comprendeva anche tutte le canzoni dei Beatles). Al secondo posto Charles Schulz, disegnatore di Snoopy, con 48 milioni, grazie al film “Snoopy & Friends”. Terzo posto per il golfista Arnold Palmer, morto lo scorso 25 settembre a 87 anni, che ha prodotto ricavi per 40 milioni. Alle loro spalle Elvis Presley (27 milioni), Prince (25), Bob Marley (21), lo scrittore Theodor “Dr. Seuss” Geisel (20), John Lennon (12), Albert Einstein (11,5) e a chiudere la Top Ten Bettie Page (11). Solo undicesimo David Bowie, morto all’inizio di quest’anno, con 10.5 milioni di dollari.

Sorgente:

Affisso il 17 Ott 2016, in Rassegna stampa

Lascia il tuo commiato