Messina Denaro a giudizio

Il gup di Caltanissetta ha rinviato a giudizio il boss latitante Matteo Messina Denaro, ritenuto uno dei mandanti degli attentati di Capaci e via D’Amelio del 1992 in cui vennero uccisi Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e otto agenti delle scorte. È di strage l’accusa della quale Messina Denaro dovrà rispondere davanti alla Corte d’assise nissena nel processo che inizierà il 13 marzo.
3 punti a “Siamo al top!”, “All’anema e chitemmuort”, “Bocchini ai becchini”, “Atletico Mazzato”, “DeathlyHallows”, “Mosicheprimano”, “Mori moto”, “Riposati, che sei stanco..”, “Lapo FCocaine”, “Vsk squadra”, “Yanzammuort”.
Inoltre segnaliamo di aver eliminato dalle squadre due morituri già deceduti: Giuseppe Andreoli e Bruno Biagini, e che quindi le squadre “Bocchini ai becchini”, “Verano Resort”, “Le centurie”, “I pindacci”, “Doris Day” devono rimpiazzarli.

Affisso il 24 Gen 2017, in guai giudiziari

Lascia il tuo commiato