Pasquale Squitieri

Il regista nato a Napoli il 27 novembre 1938 , è venuto a mancare ieri mattina circondato dall’affetto dei suoi cari all’ospedale Villa San Pietro di Roma.
Dopo il primo film, prodotto da Vittorio De Sica (Io e Dio, 1970), firma “Django sfida Sartana” (1970) con lo pseudonimo di William Redford, mentre sta per rivolgere la sua attenzione verso la malavita organizzata di una Napoli dei giorni nostri, Camorra (1971). Successivamente torna indietro nel tempo per risalire alle origini della camorra, I guappi (1974), con Franco Nero Nero e Fabio Testi.
Accanto a loro, dirige per la prima volta Claudia Cardinale, sua compagna di vita per tantissimi anni. Nella seconda metà degli anni ’70 realizza due film sulla mafia siciliana, Il prefetto di ferro (1977) e Corleone (1978), entrambi con Giuliano Gemma. Regista discontinuo e coraggioso, nel 1984 torna polemicamente alla ribalta per un film dedicato alla giovane amante di Benito Mussolini, fucilata insieme a lui nell’aprile del 1945.
16 punti a “Par Enzo”.

Affisso il 19 Feb 2017, in Morto, Ricoveri

Lascia il tuo commiato