Barys Kit

L’ingegnere, matematico e fisico bielorusso naturalizzato statunitense Barys Kit è morto a Francoforte giovedì scorso. È stato l’inventore del propellenti per razzi che porto l’uomo sulla luna. Nato in Russia da genitori bielorussi, insegno in Polonia e Lituania prima di trasferirsi negli Stati Uniti alla fine della seconda guerra mondiale. Qui cominciò a lavorare in varie industrie chimiche e farmaceutiche finché a metà anni ’50 iniziò la sua attività in campo aeronautico e per 25 anni lavorò nel programma spaziale statunitense, partecipando al programma Apollo anche come supporto matematico.
10 punti per la morte più 2 del bonus “4 ruote motrici” a “Morte nera”, “BaCucchi”, “Morti e Buoi dei Paesi Tuoi”, “Dead Pool”, “I morituri “, altri 10 punti bonus per “Morte nera” che lo schierava come capitano.

Affisso il 5 Feb 2018, in Morto

Seguici su Instagram

Lascia il tuo commiato