Marieke Vervoort

Marieke Vervoort, 40enne belga, ha scelto di ricorrere all’eutanasia per mettere fine alla sua esistenza segnata da un’incurabile malattia muscolare degenerativa. La Vervoort era una vera star dello sport paralimpico: aveva vinto in carrozzina una medaglia d’oro nei 100 metri e un argento nei 200 alle Paralimpiadi di Londra 2012, mentre quattro anni dopo a Rio 2016, si era aggiudicata un bronzo nei 100 metri e un argento nei 400.
Da quando aveva 14 anni, Marieke soffriva di una malattia degenerativa e ben 11 anni fa, nel 2008, aveva firmato i documenti per l’eutanasia, che in Belgio è legale. Ieri la campionessa ha deciso di andarsene, riporta il sito della BBC: la morte è stata confermata da un comunicato della sua città, Diert.
Abbiamo quindi provveduto ad assegnare 10 punti per morte, 5 punti per il bonus under 50, 9 punti per il bonus suicidio, 6 punti per il bonus ricovero e 10 punti per le 4 squadre che la schieravano come capitano: “Sursum Corda”, “mementomori A”, “Fulanu est mortu” e “vlavli”. Per un totale di 2146 punti guadagnati in questo campionato che la portano al 9° posto della classifica marcatori.

Affisso il 23 Ott 2019, in Morto

Seguici su Instagram

2 Commenti

Autore

Boromir99

scusate non dovrebbe esserci anche il bonus 4ruotemotrici?

Lascia il tuo commiato