Lina Wertmüller

Si è spenta nella notte a Roma la regista Lina Wertmüller. Era nata il 14 agosto 1928 e aveva firmato film indimenticabili, segnando la storia della commedia italiana con titoli come “Mimì metallurgico ferito nell’onore”, “Film d’amore e d’anarchia” e “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto”. Prima donna candidata all’Oscar come miglior regista nel 1977 con “Pasqualino Settebellezze”, l’Academy hollywoodiana le aveva assegnato l’Oscar alla carriera nel 2019.
10 punti a “Adeathcco “, “Osteria Il Beccamorto”, “Cemetery Gates”, “TOMBOLA”, “necrofilia”, “CADAVERE!!! “, “Atletico Mangiamorti”, “Ilmeo dead team”, “Vigor Mortis”, “Attasso 4.0”, “AldoMore”.

Affisso il 9 Dic 2021, in Morto

Seguici su Instagram

2 Commenti

Autore

DoubleP21

L’ultimo ‘ricovero’ di Pelé era solo un ciclo chemioterapico, e in quanto tale doveva valere come infortunio lieve

Lascia il tuo commiato